Gerardo Antonio Catapano, Emanuele Venturi e Fabiana Valentini frequentano il 3° anno del corso di Design della Comunicazione della scuola IED Management; in questo periodo sono alle prese con la tesi di laurea e contemporaneamente lavorano. Nel maggio 2014, infatti, hanno creato la start up To do lab e dopo un anno di progetti realizzati e ottimi risultati ci raccontano la loro storia di successo.

Gerardo, da dove nasce l’idea di creare una start up?

To Do Lab è frutto della nostra volontà di mettere in pratica le nostre competenze acquisite a IED Roma che ha tracciato la strada per rendere professione una passione. Dopo varie esperienze lavorative come freelance nel campo della comunicazione e del web design, ho proposto a Fabiana e Emanuele, due amici e compagni di corso, di collaborare a un progetto comune.

To Do Lab  si definisce come laboratorio creativo. Perché? Di cosa vi occupate nello specifico?

To do Lab non è una semplice agenzia; ci piace definirlo un laboratorio di idee perché elaboriamo piani di comunicazione basati sulla condivisione e sul confronto con altri giovani professionisti. Anche la nostra sede richiama il concetto di laboratorio: una vecchia officina meccanica trasformata in open space e spazio di coworking. Ultimamente stiamo concentrando l’attenzione sui settori del fashion e del food, per i quali sviluppiamo piani di comunicazione che comprendono progettazione del concept, realizzazione grafica di materiali, web design, shooting, elaborazione campagne di social networking.

Quali sono stati i progetti a cui avete lavorato con la vostra agenzia che vi hanno appassionato di più?

Di sicuro i progetti per i quali abbiamo elaborato sia idee che materiali. Fra questi, il brand  RM913, azienda di accessori moda uomo, per cui abbiamo lanciato una pochette da taschino, realizzando il piano di brand, la grafica del prodotto, il packaging, il sito web per lo shop online e organizzando l’evento lancio. Anche il lavoro per il brand di abbigliamento donna TOLU ci ha entusiasmati, avendo curato non solo la progettazione del sito web e la rivisitazione del marchio ma anche il lancio di due collezioni con shooting e spot promo. Per il food, la recente collaborazione con il brand MAMAFRITES franchising del fritto gluten free che ha aperto due store a Roma, per il quale abbiamo realizzato il concept dello store, i materiali grafici e elaborato uno storytelling dell’attività.

Che doti deve avere un buon esperto di comunicazione per farsi strada nel mondo del lavoro?

Oltre alle competenze tecniche bisogna avere una buona capacità di ascolto e intuizione per comprendere gli obiettivi e i bisogni dei clienti che non sempre hanno le idee chiare. Non devono mancare la voglia di fare e concretizzare. Ai giovani creativi, infatti, consigliamo di mettersi in gioco mantenendo sempre alto il desiderio di dimostrare le proprie capacità.